5 min readAvawoman

Prodotti 22 Maggio 2020 4 min read
Awawoman_descrizione

5 min readAvawoman

Reading Time: 4 minutes

Uno dei temi caldi del digital health è il femtech, cioè l’applicazione della salute digitale all’universo della salute femminile; ne abbiamo parlato su wealdhy in questo articolo

Partiamo subito con il dire che se la salute è di suo un argomento delicato, la salute femminile lo è ancora di più. Per molti motivi differenti.

  • Si tratta di un tema che coinvolge solamente la fetta femminile della popolazione (certo i maschietti ne sono indirettamente coinvolti, ma non potranno mai conoscere certi aspetti e sensazioni)
  • Anche per quanto riguarda l’universo femminile, ogni donna è unica, con un corpo diverso, un’età diversa, desideri differenti e anche visioni differenti
  • Inoltre il tema della salute femminile porta a parlare di ciclo mestruale, di problemi ad esso legati e di sessualità – temi che ogni tanto sono ancora oggetto di tabù
  • Infine ognuno (o in questo caso ognuna) porta con sè un bias di giudizio, legato al sua vissuto e alla sua esperienza personale

Oggi vogliamo parlare di Avawoman – wearable che si occupa di monitorare il ciclo mestruale e le sue fasi – per supportare la donna nel concepimento indicando la finestra di fertilità.

Personalmente ne ho sentito parlare per la prima volta 4 anni fa, ricordo che la sezione “job” di Linkedin era invasa di offerte di lavoro per questa azienda, e mi sono proprio chiesta di che cosa si trattasse. Negli anni ho seguito i diversi passi e successi, e ora vorrei analizzare meglio le caratteristiche del prodotto.

Che cosa è

Si tratta di un wearable, un braccialetto dal design lineare e colorato, a cui è associata un’app – il tutto carburato da un algoritmo proprietario (anzi, gli algoritmi sono ben 4 che permettono di fornire i dati e risultati)

Cosa fa?

Avawoman è clinicamente testata per indicare i 5 giorni (su 6) fertili del ciclo mestruale di una donna. Supportandola così nel concepimento. 

Registrando però le informazioni sul ciclo di una donna, permette anche di fornirle utili informazioni sullo stesso…nonchè di seguirla durante la gravidanza, monitorando il peso, il sonno e lo stress.

Come funziona 

Il braccialetto deve essere indossato di notte, questo perché il nostro corpo è in uno stato di riposo e permette meglio al device di leggere i seguenti parametri 25 volte al secondo:

  • Temperatura della pelle
  • Battito cardiaco a riposo
  • Tasso di variazione del battito cardiaco
  • Perfusione
  • Tasso di respirazione
Come funziona avawoma

Il braccialetto registra quindi questi parametri mentre dormiamo. Non appena svegli, basterà sincronizzarlo con l’app associata presente sullo smartphone e l’algoritmo di avawoman farà il resto! Valuterà in quale giorno del ciclo ci si trova e se si è all’interno o fuori la propria finestra fertile.

Ma vediamo perchè sono stati scelti proprio questi parametri:

Temperatura della pelle

La temperatura corporea della pelle diminuisce di circa 0.2 gradi appena concluse le mestruazioni, per poi salire di 0.4 gradi dopo l’ovulazione rimanere stabile fino alle successive mestruazioni.

Battito cardiaco a riposo

Il battito cardiaco diminuisce di circa 1,5 battiti/secondo nella fase follicolare (pre-ovulazione), per poi salire durante la finestra fertile e avere il massimo nella fase luteale (post ovulazione).

Tasso di variazione del battito cardiaco

Generalmente cresce nella fase follicolare per poi diminuire in quella luteale. è un indicatore dello stress fisiologico – un tasso elevato indicato un corpo sotto forte stress.

Perfusione

La perfusione è il passaggio del sangue dal letto capillare fino ai tessuti. All’inizio della finestra fertile la perfusione è al suo minimo, mentre nella fase luteale e durante le mestruazioni è al suo massimo

Tasso di respirazione

è più basso all’inizio della finestra fertile e massimo nella fase luteale.

Altro aspetto interessante è che possiede un giroscopio. Registra quindi i nostri movimenti nel sonno e fornisce informazioni anche sulla qualità dello stesso (valutando il sonno REM e quello profondo) e sulla sua quantità (durata temporale).

Per chi è e chi lo può utilizzare

Passiamo a chi è il target adatto per avawoman. Primo punto, devi essere donna ed essere in età fertile.

Il tuo ciclo deve poi essere regolare, compreso tra i 24 e i 35 giorni e non devi assumere alcun farmaco ormonale contraccettivo.

Lo possono utilizzare anche le donne che allattano, chi soffre di endometriosi e che sta alternando avawoman ad altri metodi per concepire (es. l’inseminazione artificiale).

Non può essere utilizzato da chi soffre della sindrome dell’ovaio policistico.

Infine, non deve essere utilizzato come metodo contraccettivo.

Dove lo si trova

Lo si può ordinare dal loro sito. Spediscono in 3-5 giorni lavorativi in US, Canada, in 28 Paesi dell’EU, in Svizzera e Liechtenstein.

Altre informazioni utili

Il costo è di 299 euro.

è certificato CE e registrato FDA.

La batteria è ricaricabile e dura 12 ore.

Non è waterproof nè resistente all’acqua.

Certificato GDPR e con server Aws.

App

L’App è presente e compatibile sui sistemi iOS e Android.

Perchè è importante

è importante perchè permette alle donne di conoscere meglio sè stesse e il proprio ciclo – potendo affrontare il tema delicato del concepimento con più chiarezza ma anche con più serenità. 

Gli algoritmi e i dati sono scientificamente validati, avvalorando il senso di trasparenza e sicurezza che il dispositivo da.

Infine, permette anche di controllare il sonno e i livelli di stress, dando un quadro più completo della propria salute.

Chimica farmaceutica di nascita, cresciuta a marketing farmaceutico e con una grande passione per l’innovazione in ambito health. Affrontare nuove sfide e modi di pensare, conoscere e imparare ogni giorno è il mio mantra Linkedin